Questo sito contribuisce alla audience di

Casuario comune

default

NOME ITALIANO: Casuario comune

SPECIE: Casuarius casuarius

ALTEZZA: 1,3-1,7 m

DISTRIBUZIONE: Nuova Guinea, Australia

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Casuariformi

FAMIGLIA: Casuaridi

GENERE: Casuarius

Altra macrocategoria: Struzioniformi

Il casuario comune è endemico delle foreste tropicali della Nuova Guinea. Il collo è privo i penne e provvisto di caruncole (escrescenze pendule) rosse e blu; anche il capo è nudo e sormontato da una bizzarra formazione ossea schiacciata lateralmente, detta elmetto; il becco, corto e robusto, è compresso lateralmente. Le zampe, pur non particolarmente lunghe, sono robustissime, ricoperte di pelle squamosa e terminano con 3 potenti dita munite di affilatissimi artigli (l’unghia del dito interno è la più sviluppata). Le ali sono minuscole e i calami delle penne sporgono come una sorta di aculei. Il piumaggio è nero, relativamente rado; zampe e collo sono privi di piume. Abile nuotatore, il casuario attraversa quasi quotidianamente i corsi d’acqua per recarsi dalle zone di riposo a quelle di pascolo. Di carattere timido e diffidente, è particolarmente attivo all’alba e al tramonto, quando va alla ricerca di cibo: vegetali, invertebrati, piccoli vertebrati e animali acquatici. Depone le grandi uova, non più di 5, in un avvallamento del terreno imbottito con erbe e foglie, e il maschio è l’unico responsabile della cova. Alla nascita i piccoli sono rivestiti di un folto piumino a strisce chiare e scure che li rende perfettamente mimetici.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!