Questo sito contribuisce alla audience di

Fagiano dorato

Chrysolophus pictus

NOME ITALIANO: Fagiano dorato

SPECIE: Chrysolophus pictus

LUNGHEZZA: 56-70 cm

DISTRIBUZIONE: Cina meridionale

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Galliformi

FAMIGLIA: Fasianidi

GENERE: Chrysolophus

Il fagiano dorato, endemico della Cina meridionale, è stato introdotto in Gran Bretagna; frequenta le foreste fitte e con folto sottobosco, dove si nutre a terra e riposa sugli alberi la notte. I maschi, coloratissimi, presentano sul capo un lungo ciuffo di penne dorate (da cui il nome) ricadenti all’indietro, sul collo un “bavero” di penne giallo-arancio bordate di nero, il ventre rosso e una lunghissima coda in prevalenza gialla; sulle ali e nel resto del piumaggio si mescolano tinte rosse, brune o azzurre. La femmina ha una tenuta molto meno appariscente, in prevalenza di color rosso-ruggine con tinte grigie e gialle nelle parti inferiori. La dieta del fagiano dorato comprende semi, foglie, insetti e invertebrati. Le femmine depongono 8-12 uova, che covano per circa 3 settimane. I piccoli a 2 settimane di vita sono già in grado di volare, e diventano indipendenti dopo un mese. Allo stesso genere appartiene il fagiano di lady Amherst (Chrysolophus amherstiae), così battezzato in onore della contessa di Amherst Sarah, moglie del governatore generale del Bengala William Pitt Amherst, che nel 1828 inviò il primo esemplare di questo uccello a Londra. È originario della Cina e del Myanmar. La famiglia dei Fasianidi annovera, tra le altre specie, anche il fagiano orecchiuto azzurro (Crossoptilon auritum), che vive in Cina in piccoli boschi alle pendici delle montagne.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!