Questo sito contribuisce alla audience di

Fringuello

Fringilla coelebs

NOME ITALIANO: Fringuello

SPECIE: Fringilla coelebs

LUNGHEZZA: 14-16 cm

DISTRIBUZIONE: Eurasia, Africa nordoccidentale

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Passeriformi

FAMIGLIA: Fringillidi

GENERE: Fringilla

Migratore e sedentario, il fringuello è presente in Eurasia e Africa nordoccidentale, nonché in Nuova Zelanda, dove è stato introdotto; sverna a sud dell’areale fino al bacino del Mediterraneo. Frequenta vari tipi di boschi, sia di latifoglie sia di conifere, sia naturali sia artificiali, con predilezione per quelli aperti e freschi; è comune anche in parchi, giardini e orti. Di forma e dimensioni simili a quelle di un passero, ha però capo più piccolo e ali e coda più lunghe; l’apertura alare è di 24-28 centimetri. Nel maschio le parti inferiori sono di colore rossiccio, che risale anche sulle guance; il capo è grigio-blu, la fronte è nera e le ali sono nere con strie bianche; la femmina ha un abito meno vivace, con parti inferiori bianco-giallastre. Di indole gregaria, al di fuori del periodo riproduttivo il fringuello si associa a passeri, zigoli e altri uccelli. La dieta è prevalentemente vegetale. Il fringuello costruisce sugli alberi (raramente su arbusti o siepi) un nido ben rifinito utilizzando i materiali più disparati; da aprile in poi la femmina vi depone 4-5 uova di colore bluastro o verdastro chiaro macchiate di bruno, che cova per 12-13 giorni; i piccoli si involano a 11-18 giorni.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!