Questo sito contribuisce alla audience di

Kakapo

Strigops habroptila

NOME ITALIANO: Kakapo

SPECIE: Strigops habroptila

LUNGHEZZA: 60-66 cm

DISTRIBUZIONE: Nuova Zelanda

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Psittaciformi

FAMIGLIA: Psittacidi

GENERE: Strigops

IN PERICOLO DI ESTINZIONE

Il kakapo è originario della Nuova Zelanda, dove un tempo era largamente diffuso, ma è stato portato sull’orlo dell’estinzione dalla distruzione del suo habitat per opera dell’uomo e delle greggi, nonché a causa dell’introduzione di predatori come gatti, donnole e faine. Vive nelle foreste di faggio antartico delle zone di montagna e nel relativo sottobosco e si sposta arrampicandosi sugli alberi. È il pappagallo più massiccio in assoluto, arrivando a pesare fino a 4 chilogrammi. Il piumaggio di base è verde screziato di giallo, marrone e nero. Presenta un disco facciale di piume fini che gli è valso il nome scientifico: strigops, infatti, significa “dagli occhi di civetta”. Il becco è grigio-verdastro; le zampe grigie e fortissime gli permettono di scavare con facilità nel terreno. Il kakapo ha abitudini notturne e trascorre le ore diurne ben nascosto in tane che scava tra le radici degli alberi, nelle fenditure delle rocce o nel folto della vegetazione. Incapace di volare, vive sul terreno, dove è in grado di spostarsi di corsa più velocemente di qualsiasi altro pappagallo. Si nutre di ogni sorta di vegetali: foglie, semi, frutti, germogli e tuberi. Il ritmo riproduttivo del kakapo non ha cadenza annuale, ma segue l’abbondanza di frutti di un albero, il Dacrydium cupressinum. Le coppie restano unite solo nel periodo degli accoppiamenti, nel quale i maschi si esibiscono in sontuose parate che avvengono in aree appositamente scelte, dette lek. In questa occasione gonfiano una particolare sacca toracica ed emettono suoni udibili a chilometri di distanza.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!