Questo sito contribuisce alla audience di

Passero solitario

Monticola solitarius

NOME ITALIANO: Passero solitario

SPECIE: Monticola solitarius

LUNGHEZZA: 19-21 cm

DISTRIBUZIONE: Eurasia, Africa nordoccidentale, Sumatra

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Passeriformi

FAMIGLIA: Muscicapidi

GENERE: Monticola

Il passero solitario vive in Eurasia, Africa nordoccidentale e Sumatra; in Europa non va al di là della latitudine delle Alpi; in Italia la nidificazione è concentrata soprattutto nelle zone costiere. Abita i pendii assolati e le zone rocciose delle coste e dell’interno, ma frequenta anche edifici in posizione elevata e, talora, piccoli centri abitati. Il maschio sfoggia una livrea di colore da azzurro scuro a blu-ardesia, con ali e coda nerastre; la femmina è bruno-fulva pesantemente barrata di chiaro e scuro. Il piumaggio invernale è più sbiadito in entrambi i sessi. L’apertura alare è di 33-37 centimetri. Il passero solitario si nutre di larve, insetti, piccoli rettili, bacche e frutti. Effettua 2 covate annue: da metà aprile in poi la femmina depone nel nido, costruito in cavità, anfratti o sporgenze riparate, 4-5 uova bianco-celesti picchiettate di radi punti rossastri. L’incubazione dura 12-15 giorni; i piccoli si involano a 18 giorni di età. Al di fuori del periodo riproduttivo i membri della coppia vivono isolati. Il canto è sonoro, flautato, e in genere il passero solitario lo emette da un posatoio in posizione dominante o durante le evoluzioni aeree.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!