Questo sito contribuisce alla audience di

Pinguino papua

Pygoscelis papua

NOME ITALIANO: Pinguino papua

SPECIE: Pygoscelis papua

ALTEZZA: 55-75 cm

DISTRIBUZIONE: Arcipelaghi dell’America Meridionale

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Sfenisciformi

FAMIGLIA: Sfeniscidi

GENERE: Pygoscelis

Il pinguino papua vive in grosse colonie sulle coste brulle della Georgia del Sud, delle isole Falkland, delle isole Sandwich Australi e di altri piccoli isolotti in prossimità del continente antartico. Presenta corpo di taglia media, dalla forma affusolata e dalla coda relativamente lunga. Di colore grigio scuro nelle parti superiori e bianco inferiormente, ha testa e collo brunastri, con una striscia bianca – meno netta nei giovani – che collega gli occhi; parte del becco e le zampe sono arancione. Il pinguino papua ha abitudini sedentarie e diurne; abile nuotatore come tutti i pinguini, si spinge fino a 200 metri di profondità nuotando alla velocità di un metro al secondo, e in una giornata può arrivare a compiere oltre 20 chilometri alla ricerca di cibo. Si nutre principalmente di plancton, pesci (i maschi) e crostacei (le femmine). Nidifica tra la primavera e l’autunno australi su terreni erbosi a notevole distanza dal mare; il maschio sceglie il territorio che reputa migliore e vi attira una femmina, che depone 2 uova in un nido realizzato con pietre, erba e muschio. La cova avviene con il corpo in posizione orizzontale e l’uovo a contatto con una zona ventrale in prossimità delle zampe molto ricca di vasi sanguigni e povera di penne, in grado di mantenere la temperatura ottimale per lo sviluppo degli embrioni. La schiusa avviene dopo circa 36 giorni di incubazione.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!