Questo sito contribuisce alla audience di

Ploceus

default

LUNGHEZZA: 12-18 cm

DISTRIBUZIONE: Africa subsahariana, Penisola Arabica meridionale

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Passeriformi

FAMIGLIA: Ploceidi

GENERE: Ploceus

Il genere Ploceus comprende oltre 50 specie, presenti soprattutto nell’Africa subsahariana (alcune specie però vivono in Asia), noti complessivamente come tessitori, termine che comprende anche uccelli appartenenti ad altri generi, come Euplectes e Bubalornis. Questi uccelli sono caratterizzati per lo più da vivaci colori del piumaggio e dalla capacità di costruire nidi complessi, spesso sospesi o multipli, veri condomini multifamiliari. In una delle forme tipiche il nido è costituito da un globo di ramoscelli da cui si diparte un’appendice tubulare inclinata: nel complesso assomiglia alla storta di un laboratorio chimico. Nella maggior parte delle specie c’è un’alternanza annuale tra i vistosi colori della livrea nuziale, dominata da varie tonalità di giallo, verde, rosso e bruno, e la più dimessa livrea di riposo. In origine i tessitori abitavano solo le savane; poi, a poco a poco, molte specie hanno colonizzato le foreste e modificato in parte le loro abitudini sociali e la tecnica di costruzione del nido: i nidi nelle foreste, infatti, a differenza degli altri, sono dotati di lunghe gallerie di accesso. L’alimentazione dei tessitori è principalmente a base di semi e insetti, ma le specie forestali si nutrono anche di frutti. Tra le numerose specie si ricordano Ploceus aurantius, Ploceus grandis, Ploceus insignis, Ploceus ocularis e Ploceus velatus. Ploceus aureonucha, Ploceus batesi, Ploceus golandi e Ploceus nicolli sono in pericolo di estinzione a causa della deforestazione a fini agricoli.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->