Questo sito contribuisce alla audience di

Quattrocchi

Bucephala clangula

NOME ITALIANO: Quattrocchi

SPECIE: Bucephala clangula

LUNGHEZZA: 42-50 cm

DISTRIBUZIONE: Eurasia settentrionale, America Settentrionale

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Anseriformi

FAMIGLIA: Anatidi

GENERE: Bucephala

Il quattrocchi è un’anatra tuffatrice che nidifica nelle aree boscose vicino ai laghi e ai grandi fiumi dell’Eurasia e dell’America Settentrionale. Sverna in acque dolci. In Europa è distribuito in modo più uniforme a nord del 55° parallelo e in modo più sporadico a sud; arriva a svernare fino al bacino del Mediterraneo, toccando anche l’Italia, dove migra regolarmente con qualche migliaio di individui. Sul capo, nero e dai riflessi verdi, il maschio presenta una macchia bianca tonda situata tra l’occhio e il becco, che gli è valso il nome comune di “quattrocchi”; ha collo e petto bianchi e dorso e coda neri. La femmina ha capo e collo color cioccolato e un collarino bianco che li separa dal petto grigio. Il maschio ha una voce aspra e nasale, mentre il battito d’ali produce un suono simile a un fischio. Il quattrocchi si nutre di animali acquatici che pesca in immersione. Depone una volta all’anno 8-11 uova, la cui incubazione dura un mese. I piccoli rimangono nel nido un paio di giorni e incominciano a volare dopo 8-9 settimane.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!