Questo sito contribuisce alla audience di

Rallo dorato

default

NOME ITALIANO: Rallo dorato

SPECIE: Rostratula benghalensis

LUNGHEZZA: 20-25 cm

DISTRIBUZIONE: Asia sudorientale, Africa subsahariana

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Caradriformi

FAMIGLIA: Rostratulidi

GENERE: Rostratula

Noto anche come beccaccia dorata o rostratula, il rallo dorato è presente nell’Asia sudorientale e in tutta l’Africa subsahariana. Frequenta soprattutto le praterie umide e le risaie. È un uccello di piccole dimensioni, dal becco assai lungo e dal collo corto. Il piumaggio presenta tinte bruno-castane e rossicce su petto, dorso e ali, mentre le parti inferiori sono bianche. Il capo, di colore castano, ha 2 macchie bianche sugli occhi e una striscia verticale, anch’essa bianca, che procede dal becco alla nuca. Il rallo dorato si nutre soprattutto di lumache, che ingoia intere, frantumandone il guscio nel robusto stomaco. Le femmine, più colorate e più grandi dei maschi, dominano la vita sociale, delegando a questi ultimi la cura di uova e pulcini. Le femmine inoltre dispongono di una dilatazione dell’esofago simile a un gozzo e di una robusta trachea: entrambi servono da cassa di risonanza per i richiami amorosi, per cui la voce delle femmine è profonda e piena, mentre quella dei maschi appare stridula.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->