Questo sito contribuisce alla audience di

Regolo

Regulus regulus

NOME ITALIANO: Regolo

SPECIE: Regulus regulus

LUNGHEZZA: 8-9 cm

DISTRIBUZIONE: Eurasia

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Passeriformi

FAMIGLIA: Regulidi

GENERE: Regulus

Insieme al fiorrancino, il regolo è il più piccolo uccello europeo. Sedentario e migratore, nidifica in Eurasia; in Europa l’areale riproduttivo principale si trova a nord del 45° parallelo. Sverna intorno ai siti riproduttivi oppure più a sud, fino all’Europa meridionale. In Italia nidifica con un cospicuo numero di coppie, soprattutto tra i 900 e i 1900 metri di quota, ed è molto comune come svernante. Frequenta i boschi di conifere dal livello del mare alla montagna e non disdegna le aghifoglie ornamentali di parchi e giardini urbani. Sull’arco alpino è legato soprattutto all’abete rosso e all’abete bianco. Si riconosce dai caratteristici disegni della sommità del capo, ornata da una crestina bordata di nero, arancione nei maschi e gialla nelle femmine, di cui i giovani sono privi. Il piumaggio ha le parti superiori grigio-verdi e quelle inferiori biancastre sfumate di bruno-giallo. Il regolo si nutre di ragni, insetti e larve, che trova rovistando tra il fogliame. Il nido, costruito con muschio, filamenti, crini, ragnatele e piume, è una struttura globosa collocata all’estremità di un ramo. Tra maggio e giugno la femmina vi depone 9-11 uova, che cova per circa 16 giorni. I piccoli si involano a 3 settimane dalla schiusa.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!