Questo sito contribuisce alla audience di

Rondine

Hirundo rustica

NOME ITALIANO: Rondine

SPECIE: Hirundo rustica

LUNGHEZZA: 17-19 cm

DISTRIBUZIONE: Eurasia, Africa e America settentrionali

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Passeriformi

FAMIGLIA: Irundinidi

GENERE: Hirundo

Specie migratrice, la rondine è presente in Eurasia, Nordafrica e America Settentrionale; sverna principalmente in Africa centrale e meridionale. Frequenta moltissimi ambienti, sia per la ricerca di cibo sia durante il periodo riproduttivo, quando si avvicina a cascinali e piccoli centri abitati. Di forme snelle, ha piumaggio nero-bluastro lucente, fronte e gola rossicce e addome bianco. Il becco è largo e corto, le ali sono appuntite e la coda biforcuta, con timoniere laterali molto lunghe, soprattutto nel maschio. La rondine si ciba di insetti alati, che cattura in volo. Ha voce cinguettante e acuta e, se messa in allarme, emette una sorta di squittio a ripetizione. Nidifica in gruppo o a coppie isolate; facilmente adattabile alla presenza dell’uomo, costruisce il nido anche in sottotetti, porticati e cornicioni, dove è più protetta da predatori come il gheppio. Di ritorno dalla migrazione, le coppie cercano il nido lasciato l’anno precedente e, se lo trovano distrutto, lo ricostruiscono. Da aprile in poi la femmina depone 4-5 uova bianche punteggiate di scuro, che si schiudono dopo 11-19 giorni di incubazione; i piccoli si involano a 18-23 giorni. Come tutte le rondini, è in forte diminuzione nel nostro Paese per l’alterazione dell’habitat, la meccanizzazione delle tecniche agricole e l’uso di pesticidi. Non ultime, incidono anche le mutazioni climatiche nei luoghi di svernamento.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!