Questo sito contribuisce alla audience di

Tacchino ocellato

default

NOME ITALIANO: Tacchino ocellato

SPECIE: Meleagris ocellata

LUNGHEZZA: 90-110 cm

DISTRIBUZIONE: Penisola dello Yucatán

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Uccelli

ORDINE: Galliformi

FAMIGLIA: Fasianidi

GENERE: Meleagris

Il tacchino ocellato è endemico della penisola dello Yucatán, compresa tra l’estremo sudovest del Messico e il nord di Guatemala e Belize, dove frequenta soprattutto le foreste tropicali sempreverdi e decidue, nidificando nelle radure. Si caratterizza per il piumaggio verde-bronzo assai decorativo, che presenta caratteristici ocelli verde-azzurro sulla coda, e per il collo e il capo coloratissimi, dalla cute nuda di un blu brillante, punteggiata di escrescenze rosso-arancione; un cerchio carnoso rosso circonda gli occhi. Sul capo i maschi presentano inoltre una corona blu disseminata di piccole verruche gialle. Di abitudini diurne, il tacchino ocellato si nutre di insetti, semi, bacche e foglie. Veloce sia nella corsa sia nel volo, mostra tendenze gregarie, formando stormi a volte assai numerosi. Si riproduce al ritmo di una sola covata annua di 8-16 uova, la cui incubazione dura circa 2 mesi.

Sapere.it consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!