Questo sito contribuisce alla audience di

Repubblicani e democratici: le differenze tra i più grandi partiti politici degli USA

Il Partito Repubblicano e il Partito Democratico sono i due principali partiti politici degli Stati Uniti d’America.
Negli USA, infatti, queste due partiti hanno una funzione perlopiù elettorale e svolgono un ruolo decisivo durante la selezione e la nomina dei candidati alle elezioni presidenziali, il più rilevante appuntamento politico americano.

Il Partito Repubblicano, ovvero il Republican Party, noto anche come GOP, Grand Old Party (grande vecchio partito), venne fondato nel 1854 con lo scopo di limitare e mettere fine al sistema schiavistico degli Stati Uniti del Sud e ha come simbolo l’elefantino repubblicano.
Invece, il Partito Democratico, il Democratic Party, che ha portato il candidato Barack Obama alla vittoria durante le elezioni del 2008 e del 2012, è il più antico del mondo ed ha origine dal Partito Democratico-Repubblicano fondato da Thomas Jefferson ed altri anti-federalisti nel 1792. Il suo simbolo o stemma rappresentativo è quello dell’asinello democratico.

Le differenze tra questi due grandi partiti sono davvero molte e di diverso tipo… Analizziamole insieme.
Innanzitutto bisogna iniziare con il chiarire che il Partito Democratico è quello progressista ispirato al liberalismo americano. Esemplificando, questo Partito si potrebbe paragonare alla sinistra in Italia se si considerano, però, solamente alcuni aspetti, tra i quali uno può essere la giustizia sociale.
E’ quello che presta maggiore attenzione alle esigenze delle persone che vivono meno agiatamente rispetto ai cosiddetti “ricchi”; ed è anche quello sostenitore del concetto di uguaglianza a livello sociale.

Il Partito Repubblicano, invece, è quello conservatore di centro-destra che ritrova i suoi valori nella “famiglia tradizionale” e non è quasi mai a favore degli interventi che fa lo Stato per l’economia del Paese.

Inizialmente il Partito Democratico e quello Repubblicano facevano parte dello stesso schieramento politico… E la domanda che sorge spontanea è “Com’è stato possibile?”. All’epoca i due partiti si riuscivano a “miscelare” poiché da entrambe le parti vi erano caratteri e filoni di pensiero ancora un po’ “smussati” e non così contrapposti. La rottura del Partito Democratico-Repubblicano fu però inevitabile e nel 1912 si sciolse per dar vita a quelli che sono oggi i due più grandi partiti degli Stati Uniti d’America, descritti sopra.

Bisogna anche evidenziare che è vero che questi sono i due partiti principali degli USA, ma ciò non vuol dire che al loro interno l’unione faccia sempre la forza. Infatti, così come nel Partito Democratico esistono quelli più orientati verso il conservatorismo, in quello Repubblicano ci sono quelli più rivolti al progressismo.

photo credit: DonkeyHotey via photopin cc

26/10/2012

Leggi anche...

Le Risposte di Sapere.it

Approfondisci con Sapere.it e scopri tutte le curiosità in merito alle elezioni presidenziali americane.

Vai subito alla sezione Domande e Risposte!