Questo sito contribuisce alla audience di

Cerca nei dizionari di lingua italiana

d

n.f. o m. invar. quarta lettera dell’alfabeto il cui nome è di (antiq. de); in it. rappresenta l’occlusiva dentale sonora | D come Domodossola, nella scansione delle parole lettera per lettera, spec. al telefono | Viene usata in sigle (p.e. D è sigla automobilistica della Germania) e abbreviazioni (p.e. d.d.l., disegno di legge; D., per nomi propri come Daniele, Donata, Dario) | D, nella numerazione romana equivale a 500; con una lineetta sovrapposta, 5000 | D, ( chim.) simbolo del deuterio; premessa al nome di una sostanza otticamente attiva indica la configurazione spaziale detta destro | D, ( mat.) simbolo della derivata | D, ( mus.) nella notazione medievale, e ancora oggi in quella anglosassone, designa il re | d, in metrologia, vale la decima parte dell’unità indicata dal simbolo da cui è seguita ( dm, decimetro; dl, decilitro; dg, decigrammo); in unione con a indica un valore dieci volte maggiore dell’unità rappresentata dal simbolo da cui è seguita ( dam, decametro; dal, decalitro; dag, decagrammo) | d, ( chim.) premessa al nome di una sostanza otticamente attiva indica rotazione verso destra del piano della luce polarizzata | Usata in funzione di agg. num. ord. m. e f. invar. sta per quarto: sezione, serie D.

Nota d'uso

· L’uso di aggiungere la lettera d alla preposizione a e alla congiunzione e, quando queste si trovano prima di una parola che comincia per vocale, ormai è limitato ai casi nei quali la parola seguente cominci rispettivamente per a o per e (ad arte, ed è). La d aggiunta si chiama eufonica. L’uso della d eufonica è però sconsigliato se la parola che segue comincia per a o per e seguite da una d o da una t (a adattare, e educare). La d eufonica con la congiunzione o è ormai uscita dall’uso.

Ultimi termini visitati

loading

Sapere consiglia..

Segui Sapere su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

DeAbyDay.tv

Guide e video consigli per imparare a fare quasi tutto!