Questo sito contribuisce alla audience di

Cerca nei dizionari di lingua italiana

male

avv. [se proclitico, spesso troncato in mal; compar. peggio, superl. malissimo o pessimamente] 1 in modo non buono, non equo, non giusto; non in conformità con le leggi morali o le convenzioni sociali: trattare male qualcuno; comportarsi, agire, rispondere male | parlare, dire male di qualcuno, dire cose spiacevoli sul suo conto, diffamarlo | pensare male di qualcuno, averne un cattivo concetto 2 in modo non soddisfacente, non conveniente, non rispondente alle aspettative: dormire, mangiare, vederci male; risolversi, cominciare, riuscire male | andare male, procedere, riuscire in modo contrario a quanto si era sperato: gli affari vanno male; l’esame è andato male | finire male, avere cattivo esito; riferito a persona, mettersi su una cattiva strada o anche fare una brutta morte | vedere male, ( fig.) vedere di malocchio, considerare sfavorevolmente | mettersi male, lasciar prevedere una soluzione sfavorevole o un fallimento: la cosa si sta mettendo male | restare, rimanere male, deluso e insoddisfatto | prendere male qualcosa, non affrontarla convenientemente, lasciarsene sopraffare; anche, risentirsi per qualcosa | trovarsi male, a disagio | sentirsi male, essere colto da malore | vestire male, in modo dimesso o inelegante | star male, si dice di cosa che non si addice, non è adatta: questo vestito ti sta male | stare male, essere malato o indisposto; essere in ansia o depresso | stare male a quattrini, averne pochi | non esser male, ( fam.) essere discreto, abbastanza bello: quel film non è male | bene o male, in un modo o nell’altro | di male in peggio, sempre peggio, ancora peggio 3 in modo imperfetto: la radio funziona male; parlare male, in modo non corretto | in modo maldestro: dipingere, lavorare, nuotare male | in modo spiacevole, sgradevole: nella miseria si vive male dim. malino, pegg. malaccio 4 come negazione, non, non completamente: è una soluzione che mal risponderebbe alle nostre necessità; guardare qualcuno con mal celata antipatia ¨ inter. esprime disapprovazione o rammarico: il lavoro non è ancora finito? male! ¨ n.m. [pl. -i] 1 il contrario del bene, cioè la mancanza o la negazione del bene; in partic., tutto ciò che si oppone alla virtù, all’onestà, che viola o compromette l’equilibrio spirituale o morale ed è perciò oggetto di condanna o di riprovazione: tendere al male; fare, commettere, fuggire il male; le forze del male | che male c’è?, non c’è nulla di male, si dice per controbattere un giudizio di riprovazione che si ritiene ingiusto | principio del male, insieme a quello del bene, principio fondamentale della filosofia manichea 2 cosa non buona, inutile o inopportuna; danno, svantaggio, sventura: non sarà male avvertirlo; il suo arrivo è stato un male per noi; augurare ogni male a qualcuno | fare male, agire in modo errato: hai fatto male a parlare | fare del male a qualcuno, nuocergli | volere male a qualcuno, nutrire odio o risentimento contro di lui | aversela a male, offendersi | andare a male, guastarsi, deteriorarsi | non c’è male, abbastanza bene: «Come stai?» «Non c’è male» | ( prov.) non tutto il male vien per nuocere, anche da un fatto o una situazione negativa può derivare qualche vantaggio 3 la sofferenza, il dolore, sia come manifestazione d’una malattia vera e propria sia come disagio o malessere fisico e morale: mal di denti; mal di testa, cefalea; mal caduco, epilessia; mal di mare, mal d’auto, chinetosi; mal francese, sifilide; mal sottile, tisi; mal di montagna, malattia d’altitudine provocata dalla rarefazione dell’ossigeno atmosferico, che produce difficoltà respiratorie, emorragie e disturbi neuro-psichici | male del secolo, malattia grave e diffusa che colpisce un determinato secolo | male oscuro, malattia fisica o morale che resta nascosta, latente, ma produce disagio | brutto male, ( fam.) il cancro | far male, provocare dolore fisico o morale: mi fa male la testa; m’ha fatto male vederla piangere così 4 malattia di animali o di piante: mal rossino, malattia infettiva dei suini, caratterizzata dall’apparizione di macchie rosse sulla pelle; mal vinato, malattia dell’erba medica e della barbabietola per cui le radici si ricoprono di uno strato di funghi di colore rosso

Lat. male, avv., deriv. dell’agg. malus ‘cattivo’.

Nota d'uso

· La forma tronca dell’avverbio male (mal) è utilizzata in molte espressioni aggettivali (mal ridotto, mal riuscito, mal vestito, mal sicuro) che a loro volta danno origine a nuovi aggettivi (malridotto, malriuscito, malvestito, malsicuro).

Rubrica sinonimi

avv.1 Sin. ingiustamente, scorrettamente Contr. bene, onestamente, giustamente, rettamente, moralmente 2 Sin. sfavorevolmente, negativamente Contr. bene, felicemente, positivamente, perfettamente, a meraviglia, alla perfezione 3 Sin. imperfettamente, malamente; erroneamente, scorrettamente Contr. bene, perfettamente, ottimamente, esattamente, correttamente 4 (come negazione) Sin. malamente, poco; non Contr. bene, molto ¨ n.m.1 Sin. ingiustizia, disonestà, iniquità, immoralità, vizio, colpa, crimine, peccato Contr. bene, giustizia, onestà, equità, moralità, virtù 2 Sin. danno, svantaggio, inconveniente, avversità, sventura, disgrazia, guaio, sfortuna, malasorte Contr. bene, vantaggio, utilità, convenienza, fortuna, ventura (non com.) 3 (spirituale, psicologico) Sin. sofferenza, dolore, dispiacere, pena, angoscia, malessere Contr. bene 4 (fisico,corporale) Sin. malattia, infermità, malanno, acciacco, indisposizione, disturbo, malessere, malore Contr. salute.

Ultimi termini visitati

loading

Sapere consiglia..

Segui Sapere su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

DeAbyDay.tv

Guide e video consigli per imparare a fare quasi tutto!