Questo sito contribuisce alla audience di

Ecomafia

Il neologismo composto dal prefisso di origine greca eco, ambiente, e dalla parola mafia, è stato coniato da Legambiente per identificare tutte le organizzazioni criminali che causano con intenzione reati ai danni dell’ambiente. Per ecomafie si intendono quei gruppi che smaltiscono i rifiuti illegalmente – specie quelli tossici – oppure che praticano l’abusivismo edilizio, trafficano in animali esotici, saccheggiano siti archeologici protetti, o creano escavazioni in luoghi in cui non è consentito e ancora allevano animali per combattimenti illegali. Nel 2007 la stima del traffico di denaro gestito da organizzazioni di ecomafia era superiore ai 23 miliardi di euro.

Ultimi termini visitati

loading

Sapere consiglia..

Segui Sapere su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

DeAbyDay.tv

Guide e video consigli per imparare a fare quasi tutto!