Questo sito contribuisce alla audience di

Sesso a rischio

Si calcola che nel mondo ogni anno avvengano più di 250 milioni di episodi di contagio per via sessuale che, a seconda dell'agente infettivo, possono portare a infertilità, malattie più o meno gravi e morte della persona infettata.

Nei paesi sviluppati le malattie sessuali sono contratte in grandissima maggioranza nel circuito della prostituzione oppure in occasione di viaggi internazionali in regioni particolarmente "calde". L'unica forma di pratica sessuale sicura, in termini concreti, è quella con un partner fedele e non infetto. Non conviene fidarsi troppo delle apparenze: anche tra persone apparentemente in buona salute e senza sintomatologia, come nel caso dei portatori sani, può celarsi il pericolo.

La trasmissione delle malattie sessuali avviene in tutte le forme di rapporto con contatto di mucose (etero e omosessuale, orale, vaginale e anale), e non esiste praticamente il caso di una trasmissione al di fuori del rapporto sessuale o dello scambio ematico (siringhe infette). La profilassi, di contro, è molto semplice, e impone di usare sempre, nel caso di dubbio sul partner, il preservativo, dall'inizio alla fine del rapporto. Per l'epatite B esiste anche un vaccino sicuro.

Le malattie sessuali sono dovute a due tipi di infezioni: quelle batteriche (gonorrea, sifilide, Chlamydia, cancroide ecc.) sono curabili e ormai poco pericolose, anche se non esistono antibiotici in grado di proteggere contemporaneamente da più di una di esse e i livelli di resistenza dei batteri ai farmaci crescono continuamente. Attualmente è solo possibile controllare, ma non guarire, l'infezione da HIV, per cui la prevenzione è fondamentale. La vaccinazione contro l'epatite B, obbligatoria da alcuni anni, porterà alla scomparsa dei danni acuti e cronici dovuti a questa patologia. Contro l'herpes genitale sono efficaci alcuni farmaci antivirali, mentre per i condilomi acuminati ci si avvale di terapia farmacologica e chirurgica combinate. Pur essendo un'eventualità remota, la possibile trasmissione dell'epatite C per via sessuale è un'altra ragione valida per osservare strettamente le norme di prevenzione.

Media

Il batterio della sifilide.Zone di concentrazione del virus HIV.Prevenzione e contraccezione: il profilattico.
Caso di sifilide secondaria.

Sapere consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

DeAbyDay.tv

Guide e video consigli per imparare a fare quasi tutto!