Questo sito contribuisce alla audience di

Che cosa fare

- raggiungete il paziente e tiratelo fuori dall'acqua utilizzando una corda, un bastone o qualcosa di simile;

- nel caso la persona sia cosciente potrete lanciargli un oggetto galleggiante;

- solo come ultima ipotesi entrate in acqua per raggiungere il paziente (dovrete essere degli abili nuotatori);

- in caso di incidenti in acqua dovete presumere che il paziente privo di conoscenza abbia riportato lesioni al collo e alla colonna vertebrale;

- effettuate un primo esame generale;

- se il caso lo richiede effettuate la rianimazione cardiopolmonare;

- se il paziente presenta vie aeree pervie, respirazione corretta e il polso è presente, individuate e cercate eventuali emorragie.
Attenzione: rilevate il polso carotideo per almeno 60 secondi nella valutazione di un paziente soccorso in acqua fredda;

- curate l'eventuale shock e fate attenzione alla presenza di liquidi nel cavo orale.

Sapere consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

DeAbyDay.tv

Guide e video consigli per imparare a fare quasi tutto!