Questo sito contribuisce alla audience di

Che cosa fare

- chiamate il medico;

- controllate se l'infortunato è cosciente. Se non lo è, ma sono presenti il respiro e una valida circolazione, mettetelo nella posizione di sicurezza;

- se è cosciente, sdraiatelo in posizione supina coi piedi sollevati di circa 30 cm da terra; questa è la cosiddetta posizione anti-shock, che può essere utile in diverse occasioni. Mettete una coperta o un cappotto sotto l'infortunato, per evitare un'eccessiva dispersione di calore;

- non muovetelo assolutamente se sospettate una frattura della colonna vertebrale, delle gambe o del bacino;

- se le parti colpite sono la testa, il torace o lo stomaco sostenete il capo e le spalle dell'infortunato in posizione semiseduta. Slacciate gli indumenti stretti;

- prevenite i fattori che possono peggiorare lo shock e, se possibile, agite limitando le cause scatenanti. Tamponate le ferite e immobilizzate le fratture. Ricordate che il dolore, le manovre intempestive, il trasporto in cattive condizioni, il caldo o il freddo eccessivi sono fattori aggravanti;

- coprite l'infortunato con una coperta e confortatelo in attesa dell'ambulanza. Se ha molta sete bagnategli le labbra, ma non dategli assolutamente nulla da bere.

Media

Shock. Posizione semiseduta.Intervento in caso di shock scompensato.Posizione laterale di sicurezza.
Posizione anti shock.

Sapere consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

DeAbyDay.tv

Guide e video consigli per imparare a fare quasi tutto!