Questo sito contribuisce alla audience di

Priorità d’intervento

Valutate la presenza di problemi che possono minacciare la vita del paziente seguendo l'ordine delle priorità d'intervento:

determinate il livello di coscienza
:
- scuotete leggermente il paziente prendendolo per le spalle e chiedetegli se si sente bene; se il paziente è cosciente significa che il respiro e la circolazione sono validi;

assicurate la pervietà delle vie respiratorie
:
-liberate il cavo orale da possibili ostruzioni;
- se non sospettate la presenza di lesioni alla colonna vertebrale, mettetevi a fianco del paziente ed effettuate la manovra di iperestensione del capo e di sollevamento del mento;
- se invece sospettate possibili lesioni alla colonna vertebrale, dovrete effettuare la manovra di protrusione della mandibola. Considerate tutti i pazienti traumatizzati come se avessero lesioni spinali;

controllate la respirazione:
accostate la vostra guancia alla faccia del paziente e:
- guardate se il torace effettua dei movimenti di respirazione;
- ascoltate eventuali rumori prodotti dall'aria che fuoriesce dal naso o dalla bocca;
- sentite sulla vostra guancia l'alito espirato dal paziente;
- attendete almeno 10 secondi prima di considerare il paziente in arresto respiratorio;
- se, passato questo periodo, il paziente non respira ancora, dovrete attuare le procedure di rianimazione polmonare;

- se invece è presente una valida respirazione proseguite con la valutazione;

controllate la circolazione sanguigna:
- se il paziente è in arresto respiratorio, dopo pochi minuti presenterà anche un arresto cardiaco;
- rilevate la presenza di attività cardiaca palpando il polso carotideo e non più di 10 secondi. In caso di ipotermia si raccomanda un'attesa più lunga;

- dovrete effettuare la rianimazione cardiopolmonare;

- se il polso è presente, ma non la respirazione, continuate con la rianimazione polmonare e controllate periodicamente il polso carotideo;

- se il paziente respira ed è presente anche il polso carotideo proseguite nella valutazione;

verificate la presenza di una emorragia profusa
: controllate che non vi siano delle emorragie profuse da dove il sangue fuoriesce zampillando o in quantità rilevante; in tal caso dovrete tamponare l'emorragia;

valutate possibili fratture alla colonna vertebrale: se sospettate la frattura alla colonna vertebrale, se l'infortunato presenta riduzione della sensibilità o della forza agli arti o a uno di essi, non muovetelo per nessun motivo e mantenete allineati torace, collo e capo;

se il paziente è incosciente: se sono presenti respiro e circolazione e se non sospettate possibili lesioni alla colonna vertebrale, ponetelo in posizione laterale di sicurezza.

Media

Corpi estranei nelle vie respiratorie.Apertura delle vie aeree.Manovra di protrusione della mandibola.
Valutazione dell'attività respiratoria.Valutazione della presenza di circolazione.Posizione laterale di sicurezza.
Valutazione dello stato di coscienza.

Sapere consiglia...

Sapere.it è anche su Facebook!

Entra a far parte anche tu della nostra community!

DeAbyDay.tv

Guide e video consigli per imparare a fare quasi tutto!