Questo sito contribuisce alla audience di

lacerazione

strappo del tessuto di un organo, provocato all'esterno o all'interno dell'organismo da un trauma violento. Le lacerazioni esterne sono più o meno profonde ed estese in rapporto all'intensità del trauma e alla fragilità del tessuto; quelle interne, senza apparenti lesioni superficiali, possono essere provocate da pugni o calci, da urti, da scoppio: organi particolarmente fragili a tale riguardo sono il cuore, i grossi vasi, il fegato, la milza, i reni, le anse intestinali e la vescica. Lacerazioni del collo dell'utero e del perineo sono possibili durante il parto.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi