Questo sito contribuisce alla audience di

porta, vena

importante tronco venoso che trasporta al fegato il sangue refluo dall'intestino, dalla milza e dallo stomaco. Si tratta di sangue venoso contenente tutti i prodotti dell'assorbimento intestinale, esclusi quelli che raggiungono il sistema circolatorio sanguigno attraverso i vasi linfatici (in prevalenza grassi). Nasce dalla confluenza della vena mesenterica superiore, della vena mesenterica inferiore e della vena splenica, ha decorso breve e grosso diametro, entra nel fegato attraverso l'ilo, prima dilatandosi (seno della vena porta) e poi suddividendosi in due rami, uno più voluminoso per il lobo epatico destro, l'altro più lungo per il sinistro; una fine rete di capillari penetra poi nei lobuli del fegato, dove avvengono i processi organici propri del fegato.

Media

Raffigurazione del fegato.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi