Questo sito contribuisce alla audience di

sesso

complesso di caratteristiche anatomiche e fisiologiche che in tutti gli organismi viventi a riproduzione sessuata (compresa la specie umana) differenziano gli individui atti a fecondare (sesso maschile) da quelli atti a essere fecondati (sesso femminile). Il sesso di un individuo, maschio o femmina, è determinato al momento del concepimento attraverso la combinazione casuale dei cromosomi materni e di quelli paterni (sesso genetico o cromosomico): la madre attraverso l'ovulo fornisce sempre un cromosoma X, mentre il padre attraverso lo spermatozoo fornisce casualmente un cromosoma X (e allora il sesso del soggetto sarà femminile: 46XX) o Y (il sesso sarà maschile: 46XY). Tutte le successive fasi di sviluppo dell'embrione prima, e del feto poi, sino al neonato, sono così già "programmate", cioè le informazioni sono contenute nel corredo cromosomico (cariotipo) dell'embrione. Durante le prime settimane di gravidanza, il sesso genetico determinerà il sesso gonadico, cioè la differenziazione della gonade indifferenziata in ovaio o in testicolo: ciò è decisivo per la successiva differenziazione sessuale, poiché già all'ottava-dodicesima settimana la gonade differenziata inizia a produrre ormoni (sesso ormonale) rispettivamente femminili o maschili, che influenzeranno lo sviluppo dei genitali esterni e interni e le strutture ipotalamiche e ipofisarie necessarie per la regolazione ormonale delle attività gonadiche (ciclica per la donna, tonica o non ciclica per l'uomo). Alla nascita pertanto il sesso anatomico, o fisico (genetico, gonadico e ormonale), è definito. Sindromi cliniche possono derivare per errori in ciascuna delle tre fasi (anomalie cromosomiche, gonadiche, od ormonali). Ai fattori biologici citati si associano fattori psicosociali nella determinazione e strutturazione del sesso psichico, e cioè dell'identità di genere e di ruolo. Il sesso psichico non deve essere confuso con l'orientamento sessuale (eterosessuale od omosessuale). Talvolta il sesso biologico e quello psichico non convergono nella stessa direzione, dando luogo a disturbi dell'identità sessuale, quale il transessualismo (vedi anche sessualità).

Media

Determinazione del sesso cromosomico.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi