Questo sito contribuisce alla audience di

REM

sigla di Rapid Eye Movements (movimenti oculari rapidi), usata per indicare una particolare fase del sonno, caratterizzata appunto dalla presenza di movimenti rapidi in varie direzioni dei globi oculari. Tale fase, detta anche "sonno paradosso", occupa una percentuale altissima della quantità di sonno totale del neonato, per poi ridursi fino al 18-25%. In effetti, il sonno fisiologico è costituito dal periodico succedersi di cicli: il sonno REM è caratterizzato da un tracciato elettroencefalografico "desincronizzato", simile a quello che il soggetto presenta da sveglio. Oltre ai movimenti oculari e delle estremità degli arti, si hanno irregolarità del ritmo cardiaco e del ritmo respiratorio. La fase REM è anche la fase in cui si sviluppa l'attività onirica, con modificazioni vegetative e, nel maschio, erezione del pene. Pare che neuroni pontobulbari laterali (locus coeruleus e subcoeruleus) siano "specifici" per il sonno REM.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi