Questo sito contribuisce alla audience di

coronarodilatatori

farmaci impiegati per prevenire o combattere la sintomatologia delle sindromi anginose. Provocano il rilassamento della muscolatura liscia, compresa quella dei vasi coronarici, aumentando il flusso sanguigno e quindi l'ossigenazione e la nutrizione del miocardio. La scelta viene effettuata in base alla rapidità del loro effetto: vi sono infatti preparati ad azione pronta e di breve durata, che sono impiegati nell'attacco anginoso; altri ad azione lenta e protratta, usati come preventori delle crisi e delle recidive. I più comuni coronarodilatatori sono i nitroderivati, che costituiscono pure i farmaci di più antico impiego nell'angina pectoris e nell'infarto del miocardio. Viene usata la nitroglicerina sotto forma di compresse sublinguali che vengono assorbite rapidamente, e sotto forma e cerotto a lenta liberazione. Utili anche l'isosorbide mononitrato, l'isosorbide dinitrato, il tetranitrato di pentaeritrolo.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi