Questo sito contribuisce alla audience di

fotodermatosi

gruppo di affezioni patologiche della cute, nelle quali la luce costituisce fattore determinante o scatenante il quadro clinico. Possono manifestarsi dopo esposizione diretta alle radiazioni luminose, se l'esposizione è protratta o le radiazioni sono troppo intense. Altre volte le radiazioni, solitamente innocue, determinano fenomeni reattivi a causa della presenza sulla cute di sostanze fotosensibilizzanti o fotodinamiche, di origine esogena o endogena (furocumarine e angelicine). La manifestazione clinica è costituita da eritema, edema e bolle, nei casi più gravi; da semplice eritema fugace, nei casi meno gravi. Il decorso è benigno: le lesioni presenti tendono alla risoluzione spontanea in alcuni giorni. È consigliata una adeguata fotoprotezione con adatti schermanti e, nella fase infiammatoria iniziale, preparazioni topiche a base di cortisonici.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi