Questo sito contribuisce alla audience di

gelone

(o eritema pernio), lesione eritematosa circoscritta provocata dal freddo, specialmente umido, in soggetti che presentano un terreno costituzionale predisponente (turbe circolatorie, disturbi endocrini); si localizza di preferenza alle dita delle mani e dei piedi, al naso, alle orecchie. Si presenta come una chiazza edematosa di colorito rosso-violaceo (eritema da stasi), con cute fredda, lucente. Il prurito è intenso soprattutto dopo il riscaldamento della zona interessata; il dolore può essere di modica entità o con sensazione di bruciore. Nei casi gravi possono comparire vescicole e bolle a contenuto sieroemorragico, che tendono a ulcerarsi con necrosi cutanea. Dopo alcune settimane il gelone guarisce senza lasciare esiti. Le recidive stagionali sono frequenti, quindi è importante evitare esposizioni al freddo e proteggersi con indumenti adatti. Può risultare utile l'applicazione locale di pomate cortisoniche.

Media

Caso di geloni.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi