Questo sito contribuisce alla audience di

antiemorràgici

farmaci impiegati nella prevenzione e nella terapia delle emorragie. Molto importante è determinare la causa dell'emorragia, per evitare di trattare con coagulanti emorragie che si possono arrestare con semplice compressione o tamponamento (epistassi o ferite nasali). Generalmente sono usate sostanze che intervengono nei processi di coagulazione del sangue e che agiscono come normalizzatori di meccanismi specifici: vitamina K, acido aminocaproico, acido tranexamico, aprotinina. Inoltre, soprattutto a scopo preventivo, sono utili sostanze che rafforzano la resistenza e l'integrità dei capillari sanguigni: vitamina C, ossierutina, etamsilato, escina, diosmina.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi