Questo sito contribuisce alla audience di

fattori di crescita

molecole presenti nel nostro organismo adibite alla crescita cellulare in vari tessuti e organi: tra i più conosciuti e attivi sono l'IGF-1, l'EGF, alcune interleuchine, il TGF-, il PDGF. In terapia sono entrati nell'uso comune i fattori di crescita di tipo emopoietico (eritropoietina, GM-CSF, G-CSF), in quanto potenti stimolatori della proliferazione e differenziazione delle cellule emopoietiche; essi agiscono lungo diversi stadi differenziativi delle cellule mieloidi attivando recettori specifici. Sono utilizzati in oncologia per correggere le conseguenze croniche della chemioterapia o della radioterapia (anemia, leucopenia, piastrinopenia), come terapia di supporto nell'intervallo fra cicli di chemioterapia convenzionale per ridurre la tossicità e per aumentare l'intensità di dose o per accelerare il recupero dopo terapie ad alte dosi seguite da trapianto di midollo; infine per aumentare il numero dei progenitori emopoietici circolanti utilizzabili per criopreservazione e reinfusione dopo chemio-radioterapia ad alte dosi.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi