Questo sito contribuisce alla audience di

indobufene

farmaco antiaggregante piastrinico, il cui effetto dipende dall'inibizione della cicloossigenasi e della trombossan-sintetasi. Viene usato nella prevenzione di eventi trombotici in pazienti affetti da aritmie cardiache ipercinetiche a tipo fibrillazione atriale, nei portatori di difetti o protesi valvolari cardiache e in pazienti che presentano vasculopatie, arteriopatie, trombosi venose, dislipidemie e diabete mellito. Può determinare raramente disturbi gastrici, meteorismo, stitichezza, reazioni allergiche cutanee, sanguinamento gengivale, epistassi.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi