Questo sito contribuisce alla audience di

sclerosanti

sostanze chimiche irritanti, che vengono iniettate nelle vene varicose per occluderle: nel punto in cui la vena è lesa si produce un coagulo, che in seguito può svilupparsi e portare alla occlusione permanente della vena. Perché questo si verifichi è necessario che il circolo sia temporaneamente arrestato, altrimenti il farmaco si allontana. Le sostanze usate sono il morruato di sodio, il ricinoleato e linoleato sodico. Si possono a volte verificare reazioni locali: bruciori, crampi, orticaria; o generali: cefalea, nausea, vomito, sonnolenza.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi