Questo sito contribuisce alla audience di

somatostatina

ormone polipeptidico prodotto dall'ipotalamo. La somatostatina inibisce la liberazione dell'ormone somatotropo prodotto dall'ipofisi. Questa inibizione si realizza sia nei soggetti normali sia nei soggetti affetti da acromegalia. L'effetto della somatostatina sulla secrezione di ormone somatotropo si manifesta con grande rapidità ma è di breve durata, in quanto la molecola è inattivata dopo 4 minuti. Questo condiziona l'utilizzo terapeutico della somatostatina che può essere somministrata esclusivamente in infusione continua per ridurre i livelli di ormone somatotropo in pazienti acromegalici. Dopo la prima dimostrazione della somatostatina a livello ipotalamico, numerosi ri-
cercatori, mediante tecniche di immunofluorescenza, ne hanno segnalato la presenza in numerose altre sedi: in altre zone del sistema nervoso, a livello dello stomaco, del pancreas, dell'intestino tenue e della tiroide. A questa ampia diffusione corrisponde una molteplicità di azioni, sempre di tipo inibitorio, per esempio, sulla liberazione di ACTH, TSH, secretina, insulina, gastrina, renina, glucagone e motilina. La somatostatina viene attualmente somministrata in infusione continua, per via endovenosa, per il trattamento dell'acromegalia e nelle sindromi caratterizzate da sanguinamento digestivo.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi