Questo sito contribuisce alla audience di

insufficienza epàtica

condizione patologica caratterizzata dalla compromissione globale della funzionalità epatica - che si può instaurare nel corso delle più svariate epatopatie, quando il danno causato al fegato è rilevante - con insorgenza di sintomi e segni che sono espressione del venir meno delle normali attività di questo organo.
L'insufficienza epàtica può insorgere acutamente, in seguito a massiva necrosi di cellule epatiche in un fegato precedentemente sano (epatite virale fulminante, epatite da farmaci, epatite da assunzione di funghi tossici, cloroformio ecc.), oppure essere il risultato finale di una epatopatia che data da tempo (epatiti virali o alcoliche evolute in cirrosi ecc.). Il primo segno di insufficienza epàtica è l'alterazione della coagulazione del sangue, da carente sintesi epatica dei fattori della coagulazione e da diminuito assorbimento di vitamina K, con conseguenti manifestazioni emorragiche; ma molti altri reperti sono riscontrabili: ittero, da insufficiente escrezione della bilirubina; prurito, da insufficiente secrezione di sali biliari e loro rigurgito nella circolazione generale; maldigestione dei grassi alimentari da diminuita produzione di bile, con conseguente diminuito assorbimento dei lipidi e delle vitamine liposolubili; intolleranza agli zuccheri alimentari (con diabete più o meno manifesto); ipoalbuminemia (con edemi e ascite) e ipocolesterolemia da insufficiente sintesi epatica; ginecomastia, atrofia testicolare, amenorrea o irregolarità mestruali, da alterato metabolismo epatico degli ormoni sessuali; anemia macrocitica megaloblastica, da alterato metabolismo dell'acido folico; piastrinopenia, da ipersplenismo; manifestazioni neurologiche (alterazione dello stato di coscienza, dallo stato confusionale al coma; alito fetido; tremore ad ampie scosse degli arti, soprattutto quelli superiori, detto asterixis o flapping tremor), dovute soprattutto all'azione tossica dell'ammoniaca non più inattivata a urea; colorazione scura della cute da aumentata deposizione di melanina; possono comparire inoltre i nevi a ragno (spider naevi, dilatazioni vascolari dovute a piccoli shunt artero-venosi), eritema palmare, xantelasmi palpebrali, aumento di volume delle ghiandole parotidee, retrazione dell'aponeurosi palmare. Comuni sono la facile affaticabilità, l'anoressia, l'astenia, la diminuzione delle masse muscolari (soprattutto nelle forme croniche). Con l'aggravarsi del quadro, si possono poi osservare: ascite ed edemi, encefalopatia porto-sistemica, sindrome epatorenale e ipertensione portale (che provoca le temibili varici esofagee). La diagnosi e la terapia sono quelle indicate per le singole patologie che danno insufficienza epàtica.

Media

Le insufficienze epatiche.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi