Questo sito contribuisce alla audience di

cloasma

discromia della cute caratterizzata da chiazze lisce, non rilevate, di colorito brunastro e dimensioni variabili, che si localizzano a tutto il volto risparmiando il mento e le palpebre. Il cloasma si manifesta nelle donne gravide, persiste per tutta la gravidanza e di solito regredisce dopo il parto; raramente permane fino alla menopausa e oltre. È possibile osservarlo anche in donne portatrici di patologie dell'apparato genitale (tumori ovarici e uterini, endometriti). Può rappresentare un effetto secondario all'assunzione di anticoncezionali estroprogestinici.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi