Questo sito contribuisce alla audience di

zucca

(Cucurbita pepo, famiglia Cucurbitacee), pianta di cui si consumano a uso alimentare i frutti. In terapia se ne usano i semi, che contengono un glucoside (peponina), acido citrullico, leucina, tirosina, olio fisso in quantità notevole, vari gliceridi, mucillagine e una resina particolare, detta peporesina. Hanno un'azione tenifuga efficace e dolce, qualità che ne rende agevole l'impiego per bambini e persone deboli; sono molto usati anche per i vari disturbi prostatici. Anche la polpa dei frutti ha proprietà terapeutiche: è un buon emolliente per i disturbi dell'apparato digerente (enteriti, dissenteria, tifo), e si usa anche in decotto. Gli stessi usi terapeutici ha l'olio, che si trova in commercio anche sotto forma di capsule.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi