Questo sito contribuisce alla audience di

bilancio azotato

indice del ricambio delle proteine e degli aminoacidi; si determina dal rapporto tra la quota di proteine introdotte con gli alimenti e la quantità perduta nello stesso intervallo di tempo. Essendo trascurabile il tasso di prodotti terminali del catabolismo proteico eliminati per via intestinale, il valore dell'azoto urinario fornisce in pratica un'indicazione attendibile delle perdite azotate. Pertanto si parla di "equilibrio del bilancio azotato" quando l'escrezione urinaria dell'azoto ha un valore pari alla quota introdotta con le proteine della dieta. L'organismo tende a mantenere tale equilibrio, compensando entro certi limiti le variazioni delle entrate con un più o meno elevato catabolismo proteico. Il bilancio azotato è negativo durante il digiuno prolungato, nel diabete pancreatico e in altre turbe del sistema endocrino; è positivo durante l'allattamento e la convalescenza da gravi malattie, o per la somministrazione di anabolizzanti.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi