Questo sito contribuisce alla audience di

ozena

rinopatia atrofica, consistente nell'atrofia della mucosa e dello scheletro delle cavità nasali, con formazione di croste verdastre e fetide e cefalea frontale. È una malattia a carattere familiare, che colpisce maggiormente il sesso femminile, insorgendo in pubertà, peggiorando in gravidanza e migliorando in età senile. La terapia è locale (per eliminare le croste e ristabilire la pervietà nasale) e generale, a base di antibiotici topici, vitamine ed estrogeni per via topica e sistemica, associati al soggiorno in clima marino.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi