Questo sito contribuisce alla audience di

pulpite

processo infiammatorio, acuto o cronico, a carico della polpa dentaria. La pulpite acuta può essere sierosa o purulenta: nel primo caso la sintomatologia è caratterizzata da dolore provocato da stimoli termici o chimici; nel secondo caso da dolore intenso e pulsante, accentuato dal freddo. La pulpite cronica può essere tale sin dall'inizio o derivare dalla forma acuta; si distinguono una pulpite cronica aperta, quando la polpa infiammata guarda verso l'esterno; una pulpite cronica chiusa, se il dente ha cavo pulpare integro; una pulpite cronica ulcerosa, in cui la polpa coronale è ulcerata; e, infine, una pulpite cronica iperplastica, con prevalenza di processi produttivi. La sintomatologia è caratterizzata da dolori, continui o intermittenti, spontanei o provocati. La terapia è basata sull'impiego di antibiotici e cortisonici.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi