Questo sito contribuisce alla audience di

desiderio sessuale

desiderio di un'esperienza sessuale, prima fase del ciclo sessuale. Le basi neuroanatomiche e neurofisiologiche del desiderio sessuale non sono ancora state individuate con la stessa precisione di altri bisogni fisici. Il desiderio sessuale ha indubbiamente origine biologica: nasce in una specifica zona del cervello (che controlla anche altre emozioni), relativamente inattiva durante l'infanzia, e che si attiva al momento della pubertà nei maschi e nelle femmine, in relazione all'aumento della produzione di androgeni. Elementi fisici e psicologici possono influenzare in un senso o nell'altro il desiderio sessuale: questa esperienza infatti può nascere da uno stimolo eccitante di tipo visivo, olfattivo, tattile, fantastico ecc., oppure dalla vicinanza di qualcuno da cui ci si sente attratti o di cui si è innamorati. Gli stessi fattori possono inibire il desiderio sessuale: una malattia, la depressione, un farmaco, un rifiuto o un'educazione fondata sulla considerazione negativa o non serena del sesso. Il desiderio sessuale è sentito sia dagli uomini sia dalle donne, ma almeno nella nostra società non in maniera identica per entrambi i sessi: mediamente i maschi sembrano maggiormente influenzati dall'attrazione fisica a paragone delle femmine, che sono molto più attratte da un'esperienza sessuale basata sulla condivisione con il partner dell'affetto o dell'amore.
La mancanza di desiderio sessuale
L'indifferenza verso l'attività sessuale può interessare entrambi i sessi: è più frequente tra le donne, e in aumento anche tra gli uomini. Talora disturbi sessuali quali il deficit erettile o l'anorgasmia costituiscono la conseguenza della mancanza di desiderio sessuale. Le cause organiche sono rarissime: ormonali (iperprolattinemia, carenza di androgeni nel maschio), alcuni farmaci (che spesso agiscono attraverso un meccanismo ormonale), gravi malattie che determinano debilitazione generale. Più spesso, le cause sono di tipo psicologico: possono risalire a problemi emotivi, come la paura e l'ansia che può indurre il rapporto con l'altra persona o il rapporto sessuale in particolare; oppure a una cattiva disposizione nei confronti del partner, aggressività reciproca o cattiva comunicazione. Sicuramente l'educazione ricevuta influisce sull'atteggiamento verso l'attività erotica potendo, se troppo rigida, inibire il desiderio.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi