Questo sito contribuisce alla audience di

antifibrinolìtici

farmaci antiemorragici che inibiscono l'attività fibrinolitica del sangue. La loro azione si esplica inibendo direttamente la fibrinolisina o il plasminogeno (suo precursore). Sono: l'acido aminocaproico, l'acido tranexamico, l'aprotinina. Impiegati in caso di leucemie, malattie neoplastiche, cirrosi, necrosi pancreatiche, e in caso di uso errato di farmaci trombolitici e fibrinolitici.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia.

Vai alla sezione Autodiagnosi