Questo sito contribuisce alla audience di

Malattie infettive

Sono tuttora le malattie più frequenti. Il più interessato dalle malattie infettive è l'apparato respiratorio , ogni anno insidiato dai mutevoli virus influenzali, seguito dall'apparato urinario e dalla pelle. La terapia antibiotica risulta sempre molto efficace, anche se il suo uso ha selezionato resistenze in ceppi batterici finora estremamente sensibili, come lo streptococco beta-emolitico. Complessivamente però nella medicina di comunità, cioè al di fuori dall'ospedale, dove il problema della resistenza antibiotica è serio, il quadro delle malattie infettive non è molto cambiato. Un'eccezione è costituita dalla scarlattina, malattia fino a qualche anno fa caratterizzata da febbre elevata, malessere, eruzione tipica, tonsillite essudativa: sono ormai rari i casi di scarlattina "classica", che si presenta invece con febbricola ed esantema fugace. Questo aspetto, associato all'emergenza di ceppi di streptococco resistenti, richiede maggiore attenzione in fase diagnostica e terapeutica. Le problematiche legate alla diffusione di malattie infettive nell'ospite immunodepresso impongono una stretta sorveglianza di tipo epidemiologico rispetto a malattie come la tubercolosi che erano considerate sotto controllo, mentre la facilità degli spostamenti e i fenomeni migratori estendono l'interesse su malattie meno conosciute.

Approccio al paziente
La diligente adesione alla terapia prescritta è fondamentale per la cura delle malattie infettive. Pertanto è importante che il paziente riceva chiare istruzioni in merito alla posologia e al momento della giornata in cui somministrare l'antibiotico oltre che alla durata complessiva del trattamento.

Sintomi:
febbre, brividi, malessere sono sintomi comuni a tutte le malattie infettive acute, che presentano altre caratteristiche in relazione all'organo o all'apparato interessato (tosse, mal di gola, dolore auricolare, bruciore urinario, dolori addominali ecc.). Da notare che nell'anziano i sintomi possono essere scarsi, anche in presenza di infezioni estese (non rare le polmoniti senza febbre e tosse, che si presentano solo con astenia).

Segni:
sono tipici di ciascuna malattia infettiva.

Esami:
- coprocoltura;
- emocoltura;
- esami del sangue;
- esami delle urine;
- radiografia al torace;
- RMN;
- scintigrafia;
- TAC;
- tampone faringeo;
- tampone rettale;
- tampone vaginale;
- tubercolinoreazione;
- urinocoltura.

Principali malattie infettive:
- AIDS;
- ascesso dentale;
- botulismo;
- candidosi;
- cistite;
- colera;
- endocardite;
- malattie esantematiche;
- herpes simplex;
- herpes zoster;
- malaria;
- meningite;
- mononucleosi;
- morbillo;
- mughetto;
- ossiuriasi;
- parotite;
- pediculosi;
- peritonite;
- pertosse;
- pielonefrite;
- poliomielite;
- polmonite;
- quarta malattia;
- quinta malattia;
- salmonellosi;
- scarlattina;
- sesta malattia;
- sifilide;
- teniasi;
- tetano;
- tifo esantematico;
- tifo petecchiale;
- tigna;
- tonsillite;
- toxoplasmosi;
- tricomoniasi;
- tubercolosi;
- varicella.

Media

Il morbillo è una tipica malattia infantile.

Atlante Anatomico

Il corpo umano. Dove sono localizzati i diversi organi? In quale apparato? In quale sistema? Quali sono le strutture morfologiche e le funzioni di ciascuno?

Scopri come siamo fatti, la nostra forma e la nostra struttura.

Vai all'Atlante Anatomico