Questo sito contribuisce alla audience di

Malattie pediatriche

Le malattie infettive delle vie respiratorie sono le più frequenti nell'infanzia. Soprattutto durante i primi anni di vita sociale, che coincidono con l'ingresso nella scuola materna attorno ai 3-4 anni, il bambino è spesso soggetto a tonsilliti, bronchiti, otiti, oltre che alla pertosse e alle infestazioni da vermi come l'ossiuriasi. Dopo i 4 anni, in genere, con il naturale rafforzamento del sistema immunitario, si assiste a un netto declino delle infezioni. Le malattie esantematiche sono di regola malattie che si presentano nel bambino, con epidemie di morbillo, varicella, parotite, sempre più circoscritte a causa dei programmi di vaccinazione. La scarlattina è sempre molto frequente e spesso si presenta in forma subclinica, con eruzioni fugacee e senza puntate febbrili. Tipica dell'adolescenza è invece la mononucleosi infettiva, che si presenta generalmente in forma sporadica. Solo in rari casi le infezioni ripetute di una certa gravità, come broncopolmoniti e otiti complicate, possono essere la spia di deficit immunologici che devono essere adeguatamente indagati. L'infanzia è anche l'età in cui le allergie alimentari, l'asma, l'oculorinite e l'eczema si manifestano con particolare vigore. Tra le malattie infiammatorie di interesse pediatrico sono da annoverare la malattia reumatica e le glomerulonefriti post-streptococciche. La malattia metabolica più frequente nel bambino è senz'altro l'acetone, mentre il diabete mellito è raro, e altre malattie congenite del metabolismo sono eccezionali. Fortunatamente anche i tumori pediatrici sono rari, ma non eccezionali: leucemie, neuroblastoma, tumore di Wilms comportano un significativo tributo di sofferenza per i bambini e le loro famiglie. Tra le malattie congenite prevalgono la sindrome di Down, la spina bifida, le cardiopatie congenite come i difetti interatriali e interventricolari e la palatoschisi; tra le neurologiche le convulsioni febbrili, l'epilessia, le sindromi spastiche da sofferenza fetale; tra le ematologiche l'anemia da carenza di ferro; tra le oculistiche lo strabismo e la miopia, mentre tra quelle di interesse chirurgico l'appendicite acuta.

Approccio al paziente
La prevenzione di tutte le malattie inizia proprio in età pediatrica: igiene personale, alimentare, vaccinazioni, esercizio fisico, abitudini voluttuarie, aspetti psicologici, scolarizzazione, cultura, educazione civica, sono tutti elementi che possono determinare uno sviluppo psicofisico armonico e promuovere la salute. L'accrescimento del bambino nei primi anni di vita, lo sviluppo neuromuscolare e le malattie intercorrenti dovrebbero essere registrati su un quaderno personale della salute, insieme alle vaccinazioni effettuate, ai farmaci assunti e alle eventuali intolleranze manifestate. Le terapie consigliate devono essere seguite con precisione, in particolare il dosaggio degli antibiotici, la durata della cura e i controlli di laboratorio e specialistici andrebbero rispettati con diligenza. Malattie croniche come diabete e asma trovano nell'autogestione da parte della famiglia il modo migliore per monitorare lo stato di malattia e per affrontare le riacutizzazioni.

Sintomi:
- anoressia;
- cefalea;
- diplopia;
- dispepsia;
- dispnea;
- disuria;
- dolore addominale;
- dolori articolari;
- ipovisus;
- odinofagia;
- prurito;
- stanchezza;
- tosse.

Segni:
- cianosi;
- convulsioni;
- emoftoe;
- esantema;
- espettorato;
- essudato tonsillare;
- linfoadenopatia;
- pallore;
- perdita di peso;
- spasmo.

Esami:
- audiometria;
- elettroencefalogramma;
- esami del sangue;
- esame della vista
- esame delle feci;
- esami delle urine;
- radiografia del torace;
- RMN cranio;
- TAC cranio;
- tampone faringeo;
- tampone rettale;
- potenziali evocati.

Principali malattie pediatriche:
- acetone;
- anemia da carenza di ferro;
- appendicite;
- asma;
- bronchite acuta;
- broncopolmonite;
- colica gassosa;
- convulsioni febbrili;
- enuresi;
- epilessia;
- faringite;
- glomerulonefrite;
- leucemia;
- malattia emolitica del neonato;
- malattia reumatica;
- miopia;
- mononucleosi infettiva;
- morbillo;
- neuroblastoma;
- ossiuriasi;
- otite;
- palatoschisi;
- parotite;
- pertosse;
- retinoblastoma;
- scarlattina;
- sindrome di Down;
- spasmi affettivi;
- spina bifida;
- strabismo;
- tonsillite;
- toxoplasmosi;
- tumore di Wilms;
- varicella.

Media

La trasmissione dei caratteri ereditari.

Atlante Anatomico

Il corpo umano. Dove sono localizzati i diversi organi? In quale apparato? In quale sistema? Quali sono le strutture morfologiche e le funzioni di ciascuno?

Scopri come siamo fatti, la nostra forma e la nostra struttura.

Vai all'Atlante Anatomico