Questo sito contribuisce alla audience di

Il ruolo della mamma nei primi mesi

Il rapporto madre-bambino si instaura già durante la vita intrauterina. Al momento della nascita il neonato continua a percepire la mamma come un prolungamento di sé, non distinguendo ciò che è dentro o fuori di lui.

L'intimo contatto con il corpo materno è fattore vitale e determinante nello sviluppo del vincolo affettivo con la madre, a sua volta tanto importante da contribuire fortemente a caratterizzare, durante i primi mesi di vita del bambino, i futuri comportamenti sociali, affettivi e sessuali della sua vita da adulto.

Il ruolo materno è subito predominante proprio perché la madre non è una figura a sé stante, ma un tutt'uno con il suo piccolo e i suoi bisogni. La mamma deve provvedere a tutte le necessità del nuovo nato: nutrirlo, pulirlo, riscaldarlo, proteggerlo, coccolarlo, imparare a conoscerlo come il bambino che è realmente, al di fuori del proprio corpo, e soprattutto ad amarlo.

Ogni madre, più di qualsiasi altra persona, è in grado di provvedere emotivamente ai propri compiti, è in grado di capire e intuire le necessità e gli stati d'animo del proprio bambino. Ma questo processo di comprensione è un fatto spontaneo, non razionale: è uno stato psicologico particolare della donna attraverso il quale ella entra in sintonia con il proprio figlio durante i diversi periodi del suo sviluppo.

Verso i quattro/cinque mesi il bambino comincia il lungo processo di individuazione e separazione dalla madre. Il ruolo materno sarà allora quello di tramite tra il mondo esterno e il bambino, che esplorando quanto lo circonda comincerà ad avviarsi verso l'autonomia. In conclusione, per dirla con Winnicott, pediatra e psicoanalista, la mamma crea il bambino non solo fisicamente, ma anche come persona.

Media

La neonatologia.La pulizia della pelle.La puericoltura.
L'accrescimento del neonato.Le evoluzioni durante l'infanzia.

ABC della Salute

Mantenere un'alimentazione sana ed equilibrata, prevenire disturbi fisici e mentali, avere rispetto di ciò che consumiamo, informarci sulle norme di conservazione e di preparazione degli alimenti, ascoltare il nostro corpo, con le sue esigenze e le sue intolleranze. Ma non solo. Vaccinazioni, sonno ed esercizio fisico.

Ecco come nutrirsi bene per vivere meglio. 

Vai alla sezione ABC della salute