Questo sito contribuisce alla audience di

Incontinenza fecale

Consiste nell'incapacità di controllare volontariamente l'evacuazione delle feci. Le cause possono essere fisiche o psicologiche.

Che cosa fare

L'assistenza deve essere volta a evitare la rassegnazione e la perdita del rispetto di sé, e tendere alla rieducazione intestinale, là dove la causa sia stata individuata e curata, o il controllo della situazione qualora il danno sia irreversibile. I danni più gravi si hanno a carico della cute, per cui occorrerà:

- ridurre al minimo il contatto tra la cute e le feci, lavando con acqua e sapone dopo ogni episodio di incontinenza;

- evitare il contatto diretto fra tela cerata e cute della persona;

- utilizzare i pannoloni in maniera molto limitata (nei casi gravi) sia per le irritazioni che possono dare, sia per l'autorizzazione all'incontinenza che potrebbero suggerire.

Autodiagnosi

Risali alla possibile malattia partendo dai sintomi o, al contrario, scopri quali sintomi comporta una determinata patologia

Vai alla sezione Autodiagnosi