Questo sito contribuisce alla audience di

Nobel per la pace 2016 al presidente della Colombia Juan Manuel Santos

Il nuovo Nobel per la pace 2016 è il presidente colombiano Juan Manuel Santos. Il Comitato norvegese ha deciso di conferire il prestigioso riconoscimento al presidente colombiano per i suoi sforzi nel portare a termine la guerra civile che da mezzo secolo dilania il cuore dell’America e che è costata la vita ad almeno 220mila colombiani.

Juan Manuel Santos ha infatti firmato gli accordi di pace con le milizie Farc, le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, nonostante il risultato del referendum popolare che aveva respinto il 4 ottobre scorso, l’accordo in Colombia tra governo e guerriglieri e nonostante le resistenze di chi non voleva legittimare, garantendone l'ingresso in Parlamento, un’ organizzazione ritenuta responsabile di migliaia di morti.
Il suo intervento è stato decisivo per spezzare la lunga spirale di violenza del conflitto civile.

Juan Manuel Santos è stato scelto tra un numero record di candidati: 376, di cui 228 singole persone e 148 organizzazioni. Tra coloro che sono arrivati a un passo dal podio ci sono influenti leader spirituali, tra cui spicca il nome di Papa Francesco. Ci sono poi quelli che hanno cambiato la storia a rischio della propria vita, come Edward Snowden, l'uomo che ha rivelato al mondo la sorveglianza di massa praticata dalla National Security Agency statunitense. Tra le aspiranti al Premio anche le "nonne di Lesbo", le anziane signore che - biberon alla mano - hanno accolto e nutrito i piccoli migranti sbarcati sull'isola.

Questa volta il Nobel è stato assegnato a un uomo con un incarico istituzionale di spicco, così come quando, nel 2009, toccò a un altro presidente, lo statunitense Barack Obama.

L’auspicio è che questa scelta porti presto alla conclusione del lungo e difficile processo di pace colombiano.

07/10/2016

Leggi anche...