Questo sito contribuisce alla audience di

Franca Rame e Dario Fo: la storia di un amore senza tempo

"Sono ateo, ma la Franca la incontro tutte le notti”. A pronunciare questa frase è stato Dario Fo durante un'intervista rilasciata a CorriereTV. Una frase in cui è racchiuso tutto l'amore per una donna con la quale l’attore, scrittore e premio Nobel ha condiviso vita e palcoscenico.

Il loro è stato un amore incredibile, travolgente, magico: un amore capace anche di superare anche le barriere della morte. Oggi, infatti è impossibile pronunciare il nome di Franca Rame senza ricordare contemporaneamente anche Dario Fo e viceversa. Perché il loro, sul palco e nella vita, è stato un sodalizio artistico straordinario: da semplice coppia sono diventati una persona sola. Due spiriti affini, due anime inscindibili l'una dall'altra, due persone che hanno avuto la forza e la passione per travolgere il mondo della cultura dando vita a un nuovo modo di fare teatro: grazie a loro arte del palcoscenico, impegno politico e sociale diventavano una cosa sola.

Franca Rame e Dario Fo li abbiamo visti sempre insieme: e forse, allora, è arrivato il momento di raccontare la storia di questa bellissima favola piena d'amore.

Dove potevano incontrarsi i due se non dietro le quinte di un palcoscenico? Siamo nel 1951 e ci troviamo nel pieno delle prove della compagnia Sorelle Nava e Franco Parenti. Franca Rame ha solo 22 anni ma è già molto determinata: e, oltre a sapere cosa vuole e dove vuole arrivare è anche bellissima. La sua è una bellezza classica, il suo è un fascino innato e il portamento è quello di una donna che vive sul palcoscenico da quando ha solamente 8 giorni. E infatti sono tanti i suoi corteggiatori, tanti gli uomini che le girano intorno. E dov'è Dario Fo in tutto questo? Strano a dirsi, ma Dario Fo rimane in disparte. Anche lui è attratto da questa incredibile bellezza piena di grazia, eppure è convinto di non avere nessuna speranza con lei. Forse non si era accorto che Franca gli aveva già messo gli occhi addosso e, semplicemente, era in attesa di uno sviluppo, di un segnale, di un semplice invito a bere un caffè. I giorni passano e Dario Fo continua a ignorarla. «Ma perché non mi invita a prendere un caffè, a cenare insieme dopo lo spettacolo?”. Allora, una sera, lo buttai contro il muro dietro le quinte, come di solito fanno gli uomini con le donne, e gli diedi un gran bacio. “Meno male”, ridevo dentro di me, “che non mi ha detto: signorina come si permette? Si tolga dalla mia bocca!. Poi ci siamo innamorati» ha raccontato poi Franca Rame ricordando quei giorni. E un bacio rubato sarà l'inizio di amore eterno, un bacio capace di unirli nella vita e nel lavoro.

I due si sposano nel 1954 nella chiesa di Sant'Ambrogio a Milano: è l'inizio della loro vita insieme, di una vita in cui ognuno influenza indelebilmente l'esistenza privata, artistica e pubblica dell’altro.

Lei, figlia d'arte e sul palcoscenico da sempre, sconvolge l'idea che Dario Fo aveva del teatro. Franca Rame, oltre ad essere la compagna di vita di Fo, diventa anche censore di tutto quello che scrive il marito. E infatti, durante un corso di teatro, Dario Fo dichiara scherzosamente «Il mio esame fondamentale, ogni volta che scrivo qualcosa, è lei, a tal punto che io la notte prima non dormo». Non dobbiamo pensare, tuttavia, che sia solo Franca Rame a influenzare il mondo di Dario Fo, anzi. E' anche il mondo di lui a entrare in piena collisione con quello di lei: la visione stralunata e attenta che Dario Fo ha dell’universo la porterà a concepire il teatro in modo completamente diverso: perché Dario Fo, lo sappiamo bene, non vuole solo intrattenere il pubblico, ma anche informarlo. E questo è un modo di fare teatro totalmente inedito negli anni '50. Dario Fo è un attore che legge, che si informa, che sa cosa succede nel mondo: il suo teatro diventa militanza politica e scrittura impegnata.

Franca Rame e Dario Fo li abbiamo conosciuti attraverso il teatro, il palcoscenico e la politica. Ma quanto sappiamo, in realtà, di questa coppia così pubblica? Qual è stato il segreto del loro amore privato? In che modo due persone riescono a diventare una sola, incredibile entità? «Io e Franca siamo stati fortunati. Di crisi ce ne sono state, ne abbiamo avute di continuo. Molte però sono liti che prevedono solo quattro risate», ha dichiarato Fo in un'intervista nel 2010. Tra loro, in effetti, le crisi non sono mancate. Nell 1989, per esempio, Franca Rame, ospite in diretta TV di Raffaella Carrà, dichiara di voler lasciare il marito. Però, lo sappiamo bene, i due non si sono mai lasciati. Il loro amore è cominciato con un abbraccio e bacio rubato e, purtroppo, è finito nello stesso modo. Perché Franca Rame, la mattina del 29 maggio 2016, muore proprio tra le braccia di un Dario Fo che grida «Respira! Respira forte!».

L'attore e scrittore, durante i funerali Franca, affida a un racconto il saluto alla sua eterna compagna di vita. «Il Padreterno è deluso e irato quindi si rivolge ad Adamo e gli chiede con durezza: “E tu? ...che decisione avresti preso? Parlo con te, Adamo sveglia! Preferisci l’eterno o l’amore col principio e la fine?” E Adamo quasi sottovoce risponde: “Ho qualche dubbio ma sono molto curioso di scoprire questo mistero dell’amore anche se poi c’è la fine».

Franca Rame e Dario Fo oggi non ci sono più: e non ci rimangono solo gli scritti, gli spettacoli e le tante parole pronunciate da due personalità immortali della cultura. A rimanere indelebile, oggi, è anche il loro amore senza tempo.

Foto - Milanoreporter

13/10/2016

Leggi anche...