Questo sito contribuisce alla audience di

Maria Montessori: la vita e la rivoluzione della mamma di tutti i bambini del mondo

Un nome, un metodo. Maria Montessori, una personalità indissolubilmente legata all’educazione, all’infanzia e alla cura dei bambini. Eppure, prima di essere scienziata e pedagogista stimata ancora oggi in tutto il mondo, Maria Montessori è stata una semplice donna capace di affermare il proprio pensiero in un mondo fortemente dominato dagli uomini: pioniera del femminismo e donna proiettata nel futuro, il nome di Maria Montessori è ancora oggi sinonimo di dedizione e di tenacia.

Ma in cosa fu tanto rivoluzionaria questa donna nata alla fine dell'Ottocento? Maria Montessori ebbe la tenacia di opporsi all’irremovibile volere di un padre che, per sua figlia, vedeva un futuro da semplice maestra. Ma la giovane Montessori vuole studiare, vuole iscriversi all’università e frequentare la facoltà di medicina. Questo la porterà a scontrarsi con il volere paterno, a scrivere al Ministro della Pubblica Istruzione per perorare la sua causa e a supplicare l’intervento di Papa Leone XVII. La presenza di una donna tra aspiranti medici di sesso maschile non era vista di buon occhio, ma alla Montessori questo non importa.

La sua tenacia la porta lontano: nel 1896 è una delle prime donne italiane a laurearsi in medicina e a far valere le proprie idee in un universo professionale quasi totalmente maschile. Non è esagerato affermare che la Montessori è una femminista di fine ‘800, pioniera di un movimento che ha ancora molta strada da fare.

Ma torniamo alla sua rivoluzione: nonostante la laurea in medicina, questa donna diventerà famosa in un altro campo, quello della pedagogia. Non a caso viene spesso ricordata come “la mamma di tutti i bambini del mondo”. Dopo la laurea, infatti, diventa assistente alla Clinica Psichiatrica Universitaria di Roma e comincia a lavorare con i bimbi affetti da problemi psichici o di apprendimento: è proprio qui che vengono gettate le basi di quello che è ancora conosciuto oggi come il “metodo Montessori”, elemento imprescindibile dell’educazione moderna e contemporanea.

Maria Montessori lavora con i  bambini e sull’educazione, mette fine al rigido e severo metodo d’insegnamento dell’epoca per aprire le porte a un metodo di insegnamento capace di favorire i talenti naturali dei più piccoli. Secondo la Montessori è solamente lavorando sulla spontaneità e sull’innata creatività dei più piccoli che si può instillare in questi ultimi anche la capacità di rispettare le regole e l’autorità: in un epoca in cui l’errore era considerato un semplice sbaglio da correggere anche duramente, il metodo Montessori insegna che è proprio l’errore il motore del cambiamento e soprattutto dell’autocorrezione. E nonostante sia passato oltre un secolo, tale metodo di insegnamento è ancora oggi utilizzato, tanto che sono oltre 20.000 le scuole che applicano, in tutto il mondo, le regole montessoriane.

Un medico, una scienziata, una pedagoga. Maria Montessori ha rivestito molti ruoli ma è stata soprattutto una donna diversa dalle altre: non più angelo del focolare ma combattente, una donna che già negli ultimi anni del'Ottocento riesce a porre le basi di una rivoluzione che prende il nome di emancipazione femminile.

Foto © Rivieraoggi.it

26/08/2015

Leggi anche...