Questo sito contribuisce alla audience di

"Peasant da Vincis": le macchine visionarie di Cai Guo-Qiang in mostra a Milano

Sei anni di viaggio - dal 2004 al 2010 - in nove diverse province della Cina, incontrando e intervistando alcuni fra i più abili inventori "visionari" che vivono nelle zone rurali. Per celebrare e far conoscere la fantasia e la creatività di questi “ingegneri autodidatti” del Sol Levante, il famoso artista cinese Cai Guo-Qiang ha raccolto le loro opere e le ha rese protagoniste della grande esposizione “Peasant da Vincis”: al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano dal 10 settembre al 6 gennaio 2015.

In mostra 50 macchine realizzate a mano, di piccole e grandi dimensioni, che reinterpretano quelle di Leonardo da Vinci (Peasant da Vincis, appunto). Macchine per il volo, sottomarini, robot, portaerei e altri simboli della modernità. Le visionarie invenzioni dei contadini cinesi "vinciani" sono state integrate con l’architettura del chiostro del Museo in una spettacolare installazione site-specific. Un meraviglioso dialogo tra le invenzioni collezionate da Cai e il luogo in cui si trovano i modelli realizzati interpretando i disegni originali di Leonardo da Vinci. La mostra è curata da Larys Frogier, direttore del Rockbund Art Museum di Shanghai, e realizzata in collaborazione con la Shanghai International Culture Association.

L’esposizione è già un successo internazionale: ha viaggiato da Shanghai (in concomitanza con l'Expo 2010) a San Paolo, fino ad arrivare a Rio de Janeiro. La sola mostra di Rio ha avuto una media giornaliera di 6.400 visitatori, e, secondo The Art Newspaper, è stata la mostra d'arte di un’artista vivente più visitata del 2013.

Cai Guo Qiang ha ricevuto il Leone d'Oro alla 48° Biennale di Venezia nel 1999 ed è stato tra i cinque artisti ad avere l’onore di ricevere il premio Arts Award del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. Nel 2008 una sua mostra è stata la prima di un artista cinese mai ospitata dal Guggenheim Museum di New York, che tuttora espone delle sue creazioni. Nel 2016 sarà tra i dieci grandi artisti contemporanei messi a confronto con Michelangelo e altri grandi maestri del passato nella mostra allestita alla Galleria dell'Accademia di Firenze.

Foto © www.museoscienza.org

08/09/2015