Questo sito contribuisce alla audience di

Prepararsi all’esame di maturità: le tecniche di memorizzazione

Gestione dello studio e memorizzazione: sono queste le maggiori difficoltà riscontrate dagli studenti che si preparano all'esame di maturità. La mole di lavoro è molta, il tempo per studiare è poco e l'ansia rema a sfavore del rendimento.

Proprio per questo motivo, oltre alla necessità di organizzare lo studio, è altresì fondamentale ottimizzare il tempo a disposizione, pretendendo il massimo dalla propria memoria. A risultare decisamente utili sono quindi alcuni ‘trucchi’ che, meglio conosciuti come tecniche di memorizzazione, aiutano ad assimilare tutte le informazioni necessarie al brillante superamento dell'esame di maturità.

Il primo passo, forse scontato agli occhi dei più, è quello di focalizzare la propria mente sui concetti centrali: durante la fase dello studio e della lettura non bisogna limitarsi a sottolineare le parti salienti sul libro di testo, ma impegnarsi anche nel trascriverne i concetti fondamentali sotto forma di elenco o di schema. Poi, terminato l'argomento, è bene tornare per qualche tempo sullo schema, fissando nella propria mente i concetti chiave trascritti.  In questo modo, per dirla alla web 2.0, creiamo dei tag, o etichette mentali, grazie alle quali il nostro cervello catalogherà le informazioni, andandole poi a ripescare al momento opportuno.

Lo schema, poi, essendo molto visivo, funzionerà come un cassetto numerato: la nostra mente saprà che sotto ciascuna dicitura sono conservate determinate nozioni e concetti, e basterà aprire il cassetto per 'recuperare' il materiale.

Altra tecnica è quella di stuzzicare la nostra mente, incuriosendola. Mentre studiamo, quindi, poniamoci delle domande e, se non conosciamo la risposta, andiamola a cercare. In questo modo ogni studente sarà in grado, letteralmente, di mettere in moto il cervello, rendendo l'apprendimento dinamico ma soprattutto attivo, aspetto fondamentale per ricordarsi concetti e nozioni.

L'apprendimento e la memoria, inoltre, si basano moltissimo sul concetto di immagine. Ecco perché, per memorizzare in modo ottimale i concetti che ci servono per l’esame di maturità, è bene trasformarli proprio in immagini, in modo da crearne un ricordo forte e soprattutto immediato.

Altra importante metodologia capace di aiutare la memoria, è senza dubbio l'attività del ripetere ad alta voce quanto studiato, aspetto che fisserà ulteriormente i concetti nella memoria. L'esposizione orale, inoltre, è un modo che lo studente ha a disposizione per rendersi immediatamente conto se padroneggia o meno l'argomento studiato: esporre un concetto in modo chiaro e lineare, infatti, è sicuramente prova di preparazione. 

L'ultimo consiglio sembrerà scontato, ma riveste un ruolo fondamentale nella creazione del ricordo e quindi nella possibilità di recuperarlo in un secondo momento: l'attività di studio deve essere contraddistinta dalla concentrazione, una condizione che permette di assimilare al meglio le nozioni. Ecco perché se viene meno la concentrazione, viene meno anche la capacità di apprendere e assimilare. Se la mente è stanca e se fa fatica a prestare attenzione a quanto viene letto, è sicuramente meglio accantonare per qualche tempo l'attività di studio, riprendendola quando la nostra mente si sarà rigenerata.

01/07/2012

Leggi anche...

Scopri le risorse di Sapere.it!

Enciclopedia: dall'esperienza De Agostini oltre 185.000 lemmi per soddisfare la tua voglia di conoscenza.
Dizionari: per trovare la definizione di una parola o per tradurla in nove lingue diverse.
Medicina e salute: una sezione dedicata al benessere ed alla cura del corpo.
Sicuro di Sapere: idee, spunti,e utili strumenti per allenare la tua conoscenza... divertendoti!
Quiz: per mettere alla prova la tua conoscenza, sfidare gli altri utenti e raggiungere la prima posizione della classifica
Pillole di Sapere: approfondimenti e news per essere sempre sulla notizia.