Questo sito contribuisce alla audience di

Bancomat sporchi come bagni pubblici: attenzione ai batteri

Se vi chiedessero di stilare una classifica dei luoghi o oggetti, a vostro parere, più sporchi e contaminati da batteri, quale sarebbe la vostra cosiddetta top ten?

Di luoghi e oggetti sporchi ai quali ci si avvicina malvolentieri ce ne sono molti, ma ce ne sono altri che, sotto mentite spoglie di pulizia, nascondono ricche ed invisibili colonie di batteri ed agenti patogeni.

Tra questi ultimi, incredibilmente, troviamo il bancomat. Se, infatti, credevate che gli sportelli automatici di denaro fossero solo ricchi di contanti, non avevate fatto i conti con la loro facciata popolata da numerosissimi batteri.

A sostenerlo è uno studio condotto dall'azienda BioCote e poi pubblicato sull'inglese Telegraph.

I ricercatori sostengono quindi, che il bancomat sarebbe in grado di contaminare i propri utenti con colonie di batteri che stazionano indisturbate sulle sue superfici. Batteri che, dicono gli studiosi, sono in grado di provocare disturbi fisici decisamente fastidiosi.

Una conclusione a cui la BioCote è giunta dopo aver analizzato in laboratorio i campioni prelvati sui bancomat grazie a un tampone effettuato su macchinette dislocate in città diverse.

Ebbene, il risultato è stato davvero sorprendente poiché sono stati trovati gli stessi batteri che, generalmente, proliferano nei bagni pubblici. Le famiglie di batteri presenti nei campioni prelevati erano svariate e tra queste si contano anche quelli che provocano le infezioni diarroiche.

Significa che da oggi in poi conviene prelevare al bancomat muniti di guanti di gomma monouso?

12/01/2011